Brunella Federzoni, la pioniera del trucco permanente in Italia.

intervista a cura di Rossana Merighi

(professional beauty trainer e insegnante di ginnastica facciale. rossanamerighi23@gmail.com)

 

E’ risaputo che in Italia sei stata una delle prime estetiste a praticare la ‘dermopigmentazione’ (meglio conosciuta come trucco permanente): quando hai iniziato?

 

Ho iniziato nel 1984, partecipando al primo corso in Italia, a Firenze Sono quindi 36 anni che mi occupo di dermopigmentazione.

 

Da chi è stato divulgato? 

 

Da Carole Frank una biologa estetista francese che negli anni ’70 ha creato la sua linea di cosmetici ispirati all’aromaterapia. Nel 1981 la sua passione per l’estetica si è ulteriormente evoluta adattando la tecnica di tatuaggio tradizionale al miglioramento estetico delle sopracciglia, contorno labbra etc.
Posso affermare che sia stata la prima in Europa a divulgare il trucco permanente.

 

Cosa ti ha spinto ad esercitare questa tecnica di tatuaggio?

 

Mi sono trovata nel posto e nel momento giusto per merito di un cavallo!

 

Che storia interessante, infatti capita che nel corso di un’esistenza avvengano incontri e situazioni che ci cambiano la vita. Raccontaci meglio cosa è accaduto

 

Negli anni 80 mi ero appassionata di cavalli. Amo tutti gli animali ed ancor oggi il mio principale hobby è la fotografia naturalista: amo viaggiare e fotografare gli animali.
In quel periodo ho conosciuto una ragazza, Patricia Ades, che condivideva con me l’amore per gli animali. Io e Patricia frequentavamo un maneggio e venimmo a sapere che un cavallo normalmente impiegato per allenare i principianti sarebbe stato abbattuto perché troppo anziano, decidemmo cosi di acquistarlo per evitagli la macellazione.

 

Immagino si sia creato un legame particolare con la famiglia Ades

 

Si, inoltre la famiglia Ades operava nel campo dell’estetica professionale, proprio in quel periodo, era il 1984, stavano organizzando a Firenze il primo corso di trucco permanente in Italia tenuto da Carole Franck: mi invitarono alla presentazione e conobbi quindi questo innovativo metodo e me ne innamorai. Da allora è diventato il mio lavoro e la mia passione e a tutt’oggi continuo a praticare ed insegnare il trucco permanente in Italia.

 

Attualmente sono molteplici gli interventi correttivi o migliorativi che sfruttano la tecnica di dermopigmentazione, ci puoi dire le richieste più frequenti?

 

R: Le richieste sono innumerevoli e non solo per le sopracciglia. Si possono ridisegnare le labbra, gli occhi e intervenire sulle cicatrici, ricostruire l’areola mammaria post mastectomia.
Inoltre anche disegnare la crescita dei capelli per uomini calvi, tricopigmentazione.
Oggi sono aumentate le operatrici e naturalmente evolute le tecniche.

 

Hai qualche consiglio da dare alle nostre lettrici?

 

Approfondire sempre la professionalità delle operatrici.
Anche se semi permanente, rimane sempre un trattamento molto duraturo.

 

Brunella Pederzoni riceve presso Indelebile Make-up, Viale dell’Autodromo 158 Modena.
Tel: 059 4824718.