Daniela Grenzi a “La Coscienza degli Animali non Umani”

La fondatrice del CAT invitata al ciclo di incontri di ASIA Modena “La coscienza dei viventi. La scienza e il mondo che guarda se stesso”.
Si tratta di tre incontri che avranno luogo in via Ettore Orlandi 20/A presso l’associazione che si propone come uno spazio di cultura, di cura del corpo e del sentire con la finalità della ricerca dell’equilibrio interiore quale fondamento di una più chiara e veritiera visione del mondo e di un più rispettoso rapporto con l’ambiente, ristabilendo il senso di sacralità della vita e della natura.

L’incontro (ingresso gratuito) con Daniela Grenzi è fissato per sabato 28 Febbraio 2020 alle 18:00 e si intitola “LA COSCIENZA DEGLI ANIMALI NON UMANI”
[ qui maggiori info ]

La coscienza è il nucleo pulsante di ciò che siamo, è qui ora e anche diffusa in tante forme e prospettive. Dopo l’incontro con Federico Faggin sulla “Coscienza e i Computer” dell’ottobre 2019, con questo ciclo ASIA Modena vuole aprire lo sguardo di ricerca della coscienza sui viventi. E tutti i viventi: piante, animali, primati sono intriganti capacità di conoscenza di sé e del mondo. Un invito ad esplorare la propria natura interiore confrontandoci con “le altre menti” grazie a scienza e filosofia.

Il 28 Marzo è un’occasione per coinvolgere il pubblico in un confronto tra Roberto Ferrari, biologo ed entomologo che da anni si occupa di fenomenologia dell’esperienza animale ed è tra i fondatori di ASIA Modena, e Daniela Grenzi, psicologa e psicoterapeuta fondatrice del C.A.T., un centro all’avanguardia nel proporre il rapporto uomo-animale come strumento terapeutico e di crescita. Per molti anni gli animali sono stati considerati senza coscienza, mentre oggi si parla spesso di consapevolezza animale, anche se in genere, confrontando l’animale e l’uomo. Come possiamo comprendere il non-umano per quello che è, all’interno del mondo che esso vede e vive? Forse, guardando meglio dentro noi stessi. Oppure, forse conoscendo meglio noi stessi e le nostre possibilità di empatia e compassione.

Sono davvero felice di partecipare al ciclo di eventi, La Coscienza dei Viventi. Da anni, Asia Dojo Modena, porta avanti, con competenza e creatività, un interessantissimo dibattito sulla relazione uomo-animale, integrando diversi approcci, accomunati da un unico sguardo e cioè il punto di vista che parte dall’interiorità soggettiva.
Daniela Grenzi